BOTANICA
Arbusto perenne con foglie sempreverdi, fusto eretto molto ramificato che può raggiungere 1-2 metri di altezza. Le foglie, coriacee e persistenti, sono sessili e inserite nei nodi dei giovani rametti con colorazione verde lucida nella parte superiore e colorazione biancastra nella parte inferiore formata da un intreccio di peli ghiandolari. I fiori riuniti in gruppetti, all'ascella delle foglie, hanno una colorazione azzurra. Il frutto è composto da quattro acheni di colore bruno.
Per conservarlo si devono essicare i rametti, riuniti in mazzi non molto serrati, e poi riporli in recipienti di vetro o porcellana.


NOTIZIE
Nell'antichità fu molto apprezzato dai greci e dai romani per curare la tosse e i disturbi del fegato. Durante il periodo medioevale fu preso come simbolo dell'immortalità e della fedeltà coniugale. Veniva impiegato come ornamento sia nelle funzioni funebri che nei matrimoni dove rappresentava un affetto che non muore. Ad esso era attribuito il potere di allontanare gli spiriti maligni, la cattiva sorte ed i fulmini. Con il legno del rosmarino venivano fabbricati cucchiai per evitare gli avvelenamenti, pettini per preservare la calvizie e scatole di varia foggia considerate veri e propri talismani. Era opinione diffusa che il rosmarino preservava dalle pestilenze e aiutava la resistenza fisica.


IN CUCINA
Principalmente viene impiegato per aromattizzare gli arrosti e carni in genere, pesce e crostacei. Va dosato con moderazione in quanto il suo leggero sapore di canfora non è da tutti apprezzato.
 


IN MEDICINA
Viene usato come infuso per favorire la digestione, calmare la tosse e stimolare la diuresi. Come uso esterno viene impiegato l'infuso per purificare la pelle, curare i reumatismi e le contusioni.
In cosmesi viene impiegato per lozioni e bagni che purificano la pelle.


TECNICA COLTURALE
Nell'orto il rosmarino
preferisce l'esposizione soleggiata, terreno povero e calcareo e ben drenato. La propagazione può avvenire sia per talea che per divisione di ceppo. La talea radica facilmente immergendola in acqua pura, all'emissione delle radici va trapiantata nel terreno.